Storia della forchetta
Controversa e affascinante

News 28 mag 2019

La forchetta è un oggetto che utilizziamo tutti i giorni ed è ormai entrato nell’uso comune per tutti noi eppure la sua storia non è così chiara come si potrebbe pensare; la nostra forchetta, che tutti conosciamo con 4 rebbi sistemati a pettine potrebbe nascondere molti segreti.

Da dove arriva la forchetta?
Secondo le ipotesi più accreditate la forchetta si sviluppò nell’area mediterranea, sappiamo infatti che le famiglie più nobili dell’antica Grecia, e successivamente anche a Roma, non consumavano il cibo con le mani ma usavano dei “ditali” in argento con due o tre rebbi che possono essere considerati a tutti gli effetti gli antenati della forchetta.
Con la caduta dell’Impero Romano scomparve del tutto dall’uso comune nella parte occidentale mentre rimase in Oriente.

Come tornò in Europa occidentale
Furono i Veneziani a reintrodurla nell’uso comune intorno all’anno mille quando il figlio del doge Pietro II Orseolo, Giovanni, sposò la principessa bizantina Maria Argyropoulaina.

La seconda ipotesi
Secondo altri storici non furono i veneziani bensì i fiorentini a importare l’uso della forchetta. La famiglia Pucci infatti iniziò nel XII secolo a imporla in tutti i suoi banchetti.

In Europa
Nel resto d’Europa la forchetta non venne adottata così presto tanto che quando il Re di Francia la userà nel 1700, desterà grande scalpore fra i nobile di tutta Europa.

+39 075 803 8565
ristorante@pantarhei.it
43.0973597,12.5310452
Via Dei Pini 8, 06081 Petrignano (PG)
Mercoledì chiuso
Vuoi Informazioni?
Invia adesso la tua richiesta.
ristorante@pantarhei.it